Trump-Clinton, il secondo duello tv dei peggiori: “Se vinco Hillary in carcere”. “Donald non paga le tasse”

Secondo l’instant poll Cnn anche questo confronto vede vincitrice la candidata democratica (57 a 34). Il tycoon sullo scandalo sessista: “Mi scuso, ma erano chiacchiere da spogliatoio”. L’ex segretario di Stato costretta ancora a difendersi sull’Emailgate, per il quale il rivale minaccia un’indagine se dovesse andare alle Casa Bianca: “Non lo rifarei”

Il duello dei peggiori candidati possibili dura 90 minuti. Un’ora e mezza in cui i due si affrontano a muso duro, senza neppure stringersi la mano e con qualche colpo basso. Così va in scena il secondo confronto tv tra Donald Trump e Hillay Clinton. Il tycoon, nell’occhio del ciclone per le frasi sessiste del passato, si porta dietro quattro donne: tre ex accusatrici di Bill Clinton (Paula Jones, Wathleen Willey e Juanita Broaddrick) e una (Kathy Shelton) che rimprovera a Hillary di aver difeso quando era avvocato il suo stupratore.

Trump però è costretto a fare ammenda per quel fuori onda del 2005, che oggi lo inchioda: “Non ne sono orgoglioso, me ne scuso con la mia famiglia e con il popolo americano, ma erano chiacchiere da spogliatoio”. Voltata pagina dagli scandali sessuali si passa all’Emailgate. Hillary qui gioca in difesa (“Ho sbagliato, mi sono scusata, non lo rifarei”), Trump attacca: “Stai mentendo di nuovo”, “dovresti vergognarti”. Il candidato repubblicano minaccia la rivale: “Se fossi presidente nominerei un procuratore speciale per indagare l’uso del server privato”  e “tu saresti in galera”. Hillary replica attaccandolo sulle tasse federali non pagate e Trump contrattacca: “Certo che l’ho fatto. E cosi’ fanno gran parte dei tuoi donatori”. Clinton evoca, tra le ragioni per cui Trump non pubblica le sue dichiarazioni dei redditi, la possibilità di conflitti d’interessi per i suoi legami affaristici con la Russia. E rammenta il ruolo degli hackers russi (con WikiLeaks) che prendono di mira i siti del partito democratico e la sua campagna.

Il primo instant poll della Cnn dà Hillary vincitrice anche stavolta e con un margine ampio (57% lei, 34% lui). Altri osservatori vedono un pareggio. Ma in questo momento è Trump ad aver bisogno di risalire la china.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest