Soumahoro a La 7: “Non mi creano imbarazzo i vestiti firmati di mia moglie, il diritto all’eleganza e alla moda è libertà”

Il fenomeno mediatico della sinistra intervistato da Corrado Formigli

 Il neo deputato della sinistra Aboubakar Soumahoro intervistato stasera ‘Piazzapulita’ su La7 si è soffermato sulle immagini con accessori costosi e firmati che sua moglie, titolare di una coop assieme alla suocera oggi indagata per malversazione, sfoggiava sui social, e questo a fronte, è stato spiegato nel corso della trasmissione, di 400 mila euro di stipendi non pagati, ma anche di 200 mila distribuiti alla dirigenza della coop e un resort che la sua famiglia avrebbe aperto in Ruanda.

Quelle immagini? Non mi hanno creato imbarazzo – ha risposto – Il diritto all’eleganza e alla moda è libertà , la moda non è nè bianca nè nera. 

Risposta singolare, una provocazione. Il diritto all’eleganza e alla moda è un’offesa a tutti i dipendenti lasciati senza stipendio dalla moglie e dalla suocera del sedicente leader dei braccianti.

CiCre

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest