Comune di Napoli, in agitazione lavoratori Net Service: “Abc non ci assorbe, a rischio posti di lavoro”

I dipendenti della società, di proprietà dell’azienda speciale idrica, pronti a presidi davanti al Comune: “Saranno assunti solo i lavoratori del consorzio di depurazione di San Giovanni. Noi rischiamo di restare senza lavoro per mancanza di commesse. Le leggi vigenti non consentono più ad Abc di affidarcele direttamente”

 

I 100 lavoratori della Net Service, la società di proprietà di Abc, azienda idrica napoletana proclamano lo stato di agitazione permanente. La prossima settimana sono previste  manifestazioni e presidi davanti Palazzo San Giacomo. “L’azienda Abc ha deciso di assorbire soltanto i lavoratori del consorzio di depurazione di San Giovanni – spiegano i lavoratori Net Service – Noi rischiamo di perdere i lavoro per mancanza di commesse. Le leggi vigenti non consentono più ad Abc di affidarci direttamente i lavori e le commesse. Anche se siamo un’azienda del gruppo Abc dovremo partecipare a gare d’appalto, alle gare d’appalto con il massimo ribasso e competere con aziende che pur di aggiudicarsi gli appalti non hanno scrupoli nel ridurre i salari e cancellare i diritti dei lavoratori”. Nell’occhio del ciclone sono finiti i vertici dell’Abc e il capo di gabinetto del Comune di Napoli Attilio Auricchio per le decisioni amministrative e di politica aziendale assunte nelle ultime ore.  “Auricchio e il commissario Abc Marina Paparo hanno deciso di revocare il distacco di una quarantina di lavoratori – evidenziano i lavoratori – I distacchi era stati decisi da un accordo sindacale aziendale per ridurre i costi economici di Net Service derivati dal calo delle commesse. La scelta di revocare i distacchi potrebbero far scattare esuberi e cassa integrazione. Una grave decisione. Metteremo in campo tutte le iniziative di lotta possibili per impedire, contrastare questa decisione” – concludono i lavoratori. Una prima iniziativa di lotta dovrebbe essere promossa a partire da lunedì prossimo in occasione di un incontro tra i vertici di Abc, Net Service, capo di gabinetto Auricchio.

Ciro Crescentini

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest