Piscinola, estorsione a ristoratore: presi 2 del clan Lo Russo, uno è 17enne

I due avevano intascato 500 euro dalla vittima: hanno cercato di fuggire ma sono stati bloccati

Secondo la ricostruzione, avevano appena estorto 500 euro a un imprenditore nel campo della ristorazione e proprio quel gesto ha attirato gli occhi degli investigatori, che hanno bloccato i 2 subito dopo aver intascato i soldi.
A Napoli, nel quartiere Piscinola, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Vomero hanno arrestato in flagranza per estorsione aggravata, resistenza a un pubblico ufficiale e lesioni il 25enne Antonio Avolio e un 17enne, entrambi di Piscinola e ritenuti contigui al clan Lo Russo.
Si sono scagliati contro i militari tentando poi di fuggire, ma sono stati arrestati.
Il maggiorenne si trova ora nella Casa Circondariale di Secondigliano, mentre il minorenne è stato accompagnato al Centro di prima accoglienza dei Colli Aminei.
Il denaro è stato recuperato e restituito al commerciante taglieggiato.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest