Sarri sorride: “Siamo pronti per Lisbona”

Il tecnico: “Col Benfica non sarà una passeggiata di salute, ma non lo sarà nemmeno per loro. L’Inter è una grande squadra ed è difficile non concedergli qualcosa, anche se in alcune situazioni dovevamo stare più attenti”

“Siamo pronti per Lisbona: sappiamo non sarà una passeggiata di salute, ma non lo sarà nemmeno per loro”. E’ un Sarri pimpante a fine gara, con la mente proiettata al cruciale match di martedì. “Potrebbero essere decisivi gli ultimi venti minuti e – avverte – noi dovremo pensare a vincere e non a difendere il pareggio perché ci snatureremmo”. Dal match con i nerazzurri, il tecnico esce con alcune utili indicazioni. “L’Inter è una grande squadra ed è difficile non concedergli qualcosa, anche – sostiene Sarri – se in alcune situazioni dovevamo stare più attenti. Dobbiamo imparare a non mollare niente, altrimenti diventiamo una squadra vulnerabile, ma stasera siamo stati più cattivi in fase offensiva e difensiva rispetto a lunedì”. Analizzare pregi e difetti viene più facile dopo un successo per 3-0. Cosa non va nel Napoli? “Dobbiamo lavorare ancora sulla fase di non possesso – spiega Sarri – sulla fase difensiva che oggi non abbiamo fatto benissimo, ma alla fine sono contento di aver concesso qualcosa all’Inter, perché cosi’ Reina ha avuto modo di far capire che portiere è”. Specie a 3 giorni dal crocevia della stagione.

(Foto Ssc Napoli/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest