Napoli, esplode la protesta anti coprifuoco: tensioni sul Lungomare

Economia al collasso per la crisi, la rabbia di tanti lavoratori. Dopo il sit-in di centinaia di persone sotto la Regione, i blocchi stradali in piena notte

A Napoli esplode la protesta contro il coprifuoco, in vigore da oggi. In piena notte, deflagra la miscela fra crisi economica e restrizioni, all’ombra dell’emergenza Covid. Stasera centinaia di persone hanno inscenato un sit-in sotto la la Regione a Santa Lucia. In seguito, alcuni manifestanti hanno bloccato il traffico, sul Lungomare, sdraiandosi a terra. Tensioni con le forze dell’ordine, inviate sul posto. Più volte i dimostranti hanno sottolineato la necessità di garantire tutele sociali ed economiche. L’emergenza ha messo a dura prova diversi settori, e le nuove chiusure possono essere il colpo di grazia. Tantissimi i lavoratori sull’orlo della disoccupazione, o già finiti in mezzo ad una strada. E all’orizzonte si staglia il profilo di un nuovo lockdown. Quella di stasera è solo la prima di una serie di manifestazioni annunciate nelle prossime ore.

(Foto Il Sud Conta/Ylenia Petrillo-Fb)

Continua la protesta

Publiée par Ylenia Petrillo sur Jeudi 22 octobre 2020
Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest