Napoli, convalidato il fermo del 14enne che ha accoltellato il compagno di scuola

Il ragazzino, accusato di tentato omicidio, è in custodia in una località protetta. Si è pentito del gesto

Ora il ragazzino, accusato di tentato omicidio, è in custodia in una località protetta. E’ stato convalidato il fermo di G.A., il 14enne che all’uscita dalla scuola Teresa Confalonieri, nel centro antico di Napoli, ha accoltellato un compagno, M.E., di 15 anni. A quanto si è appreso, l’autore del gesto si è pentito del suo gesto. Sua madre ha spiegato che il figlio veniva preso in giro per il colore della sua pelle. Figlio di una napoletana e di un pachistano, il ragazzo non ha mai conosciuto il padre morto prima della sua nascita. “Lo insultavano – ha raccontato la madre – l’hanno chiamato ‘nero’ e ‘bastardo’ perché non ha il papà”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest