Covid, M5s vuole inserire  Napoli e Caserta in zona rossa

Colloqui telefonici tra il sindaco Luigi de Magistris ed esponenti istituzionali pentastellati

Nelle prossime ore, il Movimento 5 Stelle potrebbe avanzare la proposta di inserire in zona rossa le aree di Napoli e Caserta. E’ quanto si apprende da fonti parlamentari. Stando ad alcune indiscrezioni trapelate dai “Palazzi romani”, l’iniziativa pentastellata sarebbe stata decisa a seguito di  colloqui telefonici tra il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ed alcuni esponenti istituzionali del M5s.  

Anche  Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, preme  per inserire l’area metropolitana di Napoli in zona rossa. “Nell’area metropolitana di Napoli andrebbe fatta zona rossa, sono due settimane che lo dico” ma “bisogna differenziare: una cosa è Napoli e un’altra è Caserta, Benevento o Salerno. A Napoli, in alcuni ospedali si è arrivati oltre la soglia di saturazione nei reparti di terapia subintensiva e nell’arco delle prossime due settimane si saturano anche le terapie intensive, per non parlare dei pronto soccorso che sono già al collasso. C’è gente che sta in macchina per ore, a cui viene fornito l’ossigeno in auto. A voi sembra questa una zona gialla?” – ha dichiarato Ricciardi durante la trasmissione Agorà su Rai 3 in merito alla decisione di mantenere la Campania in zona gialla.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest