Buona scuola, docenti “deportati” in piazza: tensioni da Napoli a Palermo

Nel capoluogo campano contatto tra manifestanti e polizia: un’insegnante cade ed è necessaria l’ambulanza

Proteste e tensioni a Napoli e Palermo per i docenti “deportati” al nord con la riforma Buona Scuola. A Napoli, sotto la prefettura, i manifestanti sono venuti in contatto con la polizia. Un’insegnante è caduta ed è intervenuta l’ambulanza. Nel capoluogo siciliano un centinaio di docenti di scuola media si è riunito in presidio davanti alla sede dell’ex Provveditorato. Protesta contro presunti errori nei trasferimenti pubblicati ieri.

(Foto Monica Capo)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest