Scafatese Calcio: titolo nelle mani del Sindaco

Scafati: il Presidente Michele Giordano ha rassegnato le proprie irrevocabili dimissioni

In settimana il Presidente della Ssd Scafatese Calcio 1922, Michele Giordano, ha rassegnato le proprie irrevocabili dimissioni da Presidente del club cittadino consegnando il titolo nelle mani del Sindaco di Scafati.

I motivi di questa decisione sono da imputare alle fatiscenti condizioni dello Stadio Giovanni Vitiello che non sono mai cambiate a distanza di un anno dal suo insediamento anzi sono addirittura peggiorate, nonostante tante promesse mai attuate da parte dell’Amministrazione locale, e che hanno influito pesantemente sulle casse della società, che ha dovuto ovviare a tutto ciò, impedendo alla stessa di programmare una nuova stagione calcistica così come merita la Città di Scafati.

A riguardo, pubblichiamo integralmente le parole del Presidente dimissionario, Michele Giordano:

In un anno di presidenza della Ssd Scafatese Calcio 1922 vissuta con entusiasmo e culminata con il raggiungimento della finale playoff regionale; dopo una lunga e attenta riflessione, comunico le mie irrevocabili dimissioni da Presidente della Ssd Scafatese Calcio 1922. Purtroppo tale decisione scaturisce dai perduranti e insormontabili problemi che attanagliano lo Stadio “Giovanni Vitiello. A distanza di un anno dal mio insediamento nulla è cambiato delle problematiche presenti al “Giovanni Vitiello”, anzi, sono aumentate: a oggi non c’è corrente, non ci sono caldaie funzionanti, non c’è agibilità, ci sono perdite d’acqua diffuse in più punti della struttura. È trascorso un anno pieno di promesse mai avverate che hanno colpito in maniera sostanziale le casse della società che ha dovuto ovviare a tutto ciò sostenendo una spesa ingente e preventivata nel budget stagionale. Dopo un colloquio con il nuovo sindaco, al quale vanno i miei ringraziamenti per l’onestà e la trasparenza dimostratami, mi sono reso conto che la burocrazia ha tempi lunghi che non coincidono con i tempi del calcio che sono molto brevi. Da ciò prendo atto di non avere la possibilità di programmare una stagione tecnica, organizzativa e gestionale come la Città di Scafati si aspetta. Le mie quote sono a disposizione di chiunque voglia proseguire la ultracentenaria storia della Scafatese e che, come lo scorso anno ho rilevato il titolo al comune, così lo riconsegnerò nelle mani del Dott. Aliberti. Ringrazio tutta la mia dirigenza, tutti i collaboratori, il mio grande capitano. Avete conquistato il mio cuore, grazie di tutto, lascio ma porto con me nuovi amici“.

Stadio Giovanni Vitiello – Scafati
Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest