Nel giorno in cui la stampa cartacea non è in edicola per la festa del primo maggio, ci pensa l’informazione online a farci sussultare per l’attesa

Fiato sospeso, rulli di tamburi. Nel giorno in cui la stampa cartacea non è in edicola per la festa del primo maggio, ci pensa l’informazione online a farci sussultare per l’attesa: è iniziato il travaglio per la nascita del secondo royal baby. I siti delle maggiori testate tintinnano che Kate Middleton “è stata trasferita sabato mattina alle 6 nella Lindo Wing dell’ospedale St. Mary, nella zona di Paddington a Londra”. Vibrando di trepidazione, in un crescendo di vapori reali, ci tengono a dire che “in sala parto sarà presente anche il chirurgo ginecologo della Regina, Alan Farthing”. Ma non finisce certo qui. Perché “secondo le previsioni – si annuncia – il secondo figlio dovrebbe nascere prima di George, che venne alla luce circa 10 ore e mezza dopo l’ammissione in ospedale”. E quindi già pregustiamo la venuta al mondo del bimbo-sprint. A corollario di tutto, gli auguri del premier Cameron: “L’intero Paese le augura il meglio”. Il che, interpretando il sibillino messaggio di Downing street, fa auspicare: nel far visita alla puerpera, almeno stavolta la regina Elisabetta potrebbe risparmiare a tutti la visione di uno dei suoi agghiaccianti cappelli.

(Foto CtvMorning live/Twitter)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest