In manette un 32enne e un 23enne casertani. Caccia al terzo complice

NAPOLI – Era salito sul treno partito a Napoli e diretto a Roma, quando si sono avvicinati tre uomini, che con una scusa gli hanno tolto il telefonino rifiutandosi di restituirlo. Alla sua reazione i trehanno iniziato a schiaffeggiarlo ed uno di questi lo ha minacciato con un coltello. Così il viaggio da incubo di un passeggero, malmenato e rapinato. La vittima si è allontanata dai rapinatori e ha avvertito telefonicamente la polizia grazie ad un amico. Quando il treno è arrivato alla Stazione Termini, la vittima ha iniziato ad inseguire i rapinatori fornendo indicazioni sulla sua posizione. Raggiunta piazza dei Cinquecento, gli agenti  hanno individuato i malviventi, che hanno tentato di scappare ma sono stati raggiunti. Dopo una breve colluttazione due di questi sono stati bloccati. Si tratta di  D.G. e P.S. casertani di 32 e 23 anni arrestati per rapina aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale. Ricercato il terzo complice.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest