Due vasti incendi sono scoppiati nell’area vasta di Giugliano e a Cuma

NAPOLI – L’ennesima giornata ad alta densità tossica nella Terra dei fuochi. Da Giugliano a Bacoli, incendi e nubi velenose hanno lambito abitazioni e anche i lidi balneari. Un rogo è divampato nell”area vasta di Giugliano, alla periferia della città. A ridosso del campo rom brucia materiale plastico, una colonna di fumo nero è visibile anche ad alcuni chilometri di distanza. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco e i poliziotti del locale commissariato, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino. Sempre a Giugliano, fiamme in un’altra area martoriata da sversamenti abusivi: in via Santa Caterina da Siena brucia un’autovettura. Un altro vasto rogo è divampato in via Sibilla a Bacoli, nella frazione di Cuma. Anche in questo caso a bruciare sono sterpaglie e materiale plastico, non lontano dai bagnanti del litorale flegreo. Sul posto sono presenti i vigili del fuoco.

(Foto Pietro Mazzei/Felice Di Chiara/Stefania Iovine) 
rogo_giugliano1_ildesk
giugliano_rogo_ildesk

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest