Napoli, al Trianon Viviani la Questione Meridionale in “Terroni” con Roberto D’Alessandro

“La vera storia dell’unità d’Italia” tratto dal saggio di Pino Aprile

Prosegue al Trianon Viviani, teatro della Canzone napoletana, la cui direzione artistica è curata da Marisa Laurito, il cartellone della stagione 2022-23.

Infatti, venerdì 27 gennaio, alle 21:00, è in scena lo spettacolo per narratore e musiche “Terroni. La vera storia dell’unità d’Italia” sulla questione meridionale che l’interprete e regista Roberto D’Alessandro ha tratto dall’omonimo saggio di Pino Aprile.

D’Alessandro, calabrese di Montalto Uffugo, cresciuto artisticamente a Roma alla scuola di Gigi Proietti, propone con Aprile una controstoria dell’Unità d’Italia per spiegare le ragioni della questione meridionale.

Roberto D’Alessandro

A riguardo, l’autore-attore-regista spiega:

L’incontro fra le due metà d’Italia è evidentemente uno scontro fra due mondi lontani, due realtà che procedono a velocità diverse e forse anche in direzioni diverse. L’elenco dei luoghi comuni sui meridionali è lungo e fa sorridere anche, perché in parte è veritiero, ma il punto è capire che questa distanza, ormai oggettivamente abissale, trova origine in una malaunità”.

D’Alessandro, poi, prosegue:

Rifuggendo da un approccio didascalico, il mio spettacolo racconta con il sorriso e la leggerezza una “controstoria” fatta di saccheggi, stupri, repressioni di ingiustificata violenza e lunghi anni di scientifico sfruttamento economico da parte di un Nord che fonda la propria ricchezza sulla povertà di un Sud, per cui la questione meridionale, a oltre 160 anni dall’Unità, rimane chiaramente un problema insoluto solo perché non lo si è voluto risolvere”.

Il sottofondo musicale alla narrazione, eseguito da Mariano Perrella, sarà un coro di canzoni popolari e di musiche scritte da Eugenio Bennato e Mimmo Cavallo.

Oltre a Paolo Orlandelli, assistente regista, ad accompagnare D’Alessandro in scena, ci saranno: Isabella Alfano, Giuseppe Coppola e Federico Pappalardo mentre l’allestimento scenico è curato da Clara Surro, i costumi sono realizzati da Salvatore Argenio e Annamaria Pisapia. ed infine la produzione è di Obiettivo Roma.

Biglietti e abbonamenti

I biglietti sono acquistabili presso il botteghino del teatro, le prevendite autorizzate e online sul circuito AzzurroService.net.

Il botteghino è aperto dal lunedì al sabato, dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 16:00 alle 19:00;

la domenica, dalle 10:00 alle 13:30.

Telefono: 081 0128663.

È ancora possibile sottoscrivere vari tipi di abbonamento personalizzato

a partire da 48 euro.

Informazioni sul sito istituzionale: teatrotrianon.org.

Il Trianon Viviani si avvale del sostegno del Programma operativo complementare della Regione Campania (Poc 2014-2020) e il patrocinio di Rai Campania.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest