Trasporti a Napoli, revocato lo sciopero Anm del 10 febbraio

Accordo in otto punti tra sindacati e azienda: tra i punti dell’intesa, la salvaguardia della continuità aziendale, la difesa della natura pubblica del servizio, la conferma che non saranno effettuati licenziamenti e l’eventuale mobilità verso altre partecipate attraverso la prioritaria adesione volontaria

I sindacati revocano lo sciopero Anm del 10 febbraio. La decisione in serata, è il risultato della trattativa con l’azienda, sfociata in un accordo di 8 punti. Al tavolo siedevano Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti Uil, Ugl Fna, Faisa Cisal, che hanno ricevuto rassicurazioni dall’Anm, che si impegna a concludere la definizione del piano industriale in tempi brevi. L’assessore Panini, presente per il Comune, ha indicato gli impegni dell’amministrazione che dovranno comportare le modifiche alla bozza di piano industriale illustrata alle organizzazioni sindacali lo scorso 18 gennaio, sulla quale si è consumata la rottura del tavolo con la proclamazione dello sciopero. Tra i punti dell’intesa, la salvaguardia della continuità aziendale, la difesa della natura pubblica del servizio, la conferma che non saranno effettuati licenziamenti e l’eventuale mobilità verso altre partecipate attraverso la prioritaria adesione volontaria.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest