Il decreto dignità funziona, Luxottica assumerà 1150 precari a tempo indeterminato

Firmato accordo aziendale che prevede la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario e l’azionariato diffuso per offrire a tutti la possibilità di acquistare a condizioni agevolate azioni della società

Il decreto dignità funziona. E aiuta le imprese serie che tengono conto, rispettano con i fatti la responsabilità sociale e l’etica. Le attività produttive rilanciate nel pieno rispetto delle maestranze. Un bel segnale arriva da  Luxottica, il gruppo leader mondiale dell’occhialeria, assumerà   a tempo indeterminato 1150 giovani precari, attualmente inquadrati in azienda con contratti in somministrazione. L’accordo raggiunto tra azienda e sindacati introduce inoltre la “flessibilità sostenibile”, consentendo ad altri 10 mila dipendenti di ridurre volontariamente il loro orario di lavoro pur mantenendo lo stesso livello di stipendio.Il nuovo contratto integrativo aziendale è destinato a oltre 11.000 dipendenti italiani del gruppo che lavorano negli stabilimenti produttivi di Agordo (BL), Cencenighe (BL) e Sedico (BL), Pederobba (TV), Rovereto (TN), Lauriano (TO) e nella sede di Milano. Il collante del nuovo assetto organizzativo sarà una maggiore partecipazione dei lavoratori alla vita aziendale. Azienda e sindacati hanno concordato l’avvio di alcuni nuovi istituti aziendali per facilitare questo percorso di condivisione, a partire dal Comitato di Partecipazione di Alto Livello (CPAL), composto da rappresentanti della direzione aziendale e dai tre segretari nazionali o loro delegati. Il nuovo comitato avrà il compito di approfondire, tra le altre cose, le dinamiche di settore e l’andamento dell’azienda, anche in termini occupazionali e produttivi. Verrà inoltre promosso nei prossimi mesi un piano di azionariato diffuso per offrire a tutti i lavoratori la possibilità di acquistare a condizioni agevolate azioni della società

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest