Terzigno, Napoli: carabiniere prende a calci un ragazzo durante coprifuoco

L’episodio ripreso da un video della durata di 20 secondi

Un’auto di servizio con lampeggiante acceso, un giovane con le mani alzate e un carabiniere che lo prende a calci. E’ il contenuto di un video, della durata di circa 20 secondi, messo in rete sui social e sulle app di messaggistica istantanea sul quale l’Arma sta tentando di fare luce. Il fatto sarebbe accaduto in strada a Terzigno, in provincia di Napoli, molto probabilmente di notte durante il coprifuoco. Nelle immagini, riprese dal balcone di una casa, si vede una pattuglia accostare. Dalla vettura scende un militare che si dirige verso il ragazzo che è da solo in strada con le mani alzate. A lui sono diretti tre calci fino a quando non va via mentre il carabiniere torna in auto.

In una nota, i militari del Comando provinciale di Napoli spiegano di aver “immediatamente avviato autonomi accertamenti finalizzati a perseguire, con il massimo rigore e convinta inflessibilità , comportamenti inconciliabili con i valori fondanti dell’Arma, valori di umanità  e vicinanza, a cui si ispira quotidianamente l’agire dei tanti carabinieri che, con sacrificio e dedizione, operano per garantire i diritti e la sicurezza dei cittadini, spesso mettendo a rischio anche la propria vita“.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest