Tensione a Mondragone, Salvini: “De Luca è nu piatt vacant”

Nel comune casertano sta arrivando l’esercito

E’ preoccupante l’emergenza Coronavirus a Mondragone, comune della provincia di Caserta. Il numero delle persone colpite dal contagio è arrivato a 49 mentre aumentano le tensioni tra gli immigrati bulgari e gli italiani abitanti nei Palazzi ex Cirio in cui si concentra il focolaio. Alcune decine di cittadini mondragonesi stanno presidiando per protesta uno dei varchi di accesso alla zona rossa. Un bulgaro ha lanciato una sedia dal balcone, gli italiani hanno risposto lanciando pietre e sfondando i finestrini delle auto dei bulgari parcheggiate. Poi hanno mostrato le targhe delle vetture a mo’ di trofeo. Sotto al palazzo si è radunata una folla che accusa anche la polizia di “essere stata troppo permissiva coi bulgari” “Perché non li avete fermati?” urlano i cittadini al varco presidiato da soldati dell’esercito e forze dell’ordine, riferendosi a quanto avvenuto intorno alle 11 quando un gruppo di residenti bulgari nei palazzi, è sceso in strada violando la zona rossa per protestare contro le misure restrittive imposte dall’ordinanza regionale compiendo un giro dimostrativo intorno all’isolato per poi rientrare e intrattenersi nei viali del complesso residenziale. Sul posto sono intervenute decine di volanti dei carabinieri e della polizia. Solo dopo una concitata trattativa i carabinieri hanno convinto gli immigrati a rientrare negli appartamenti. “Lavoriamo solo quattro mesi all’anno” dice un italiano, “questa situazione ci sta rovinando. I bulgari possono fare tutto invece”. Il sindaco Virgilio Pacifico ha denunciato l’accaduto come “un inaccettabile atto di insubordinazione, una palese violazione dell’ordinanza che ha creato panico e paura nella cittadinanza che ha dovuto assistere all’impotenza delle poche forze dell’ordine presenti“. Un grave clima di tensione che ha spinto il governatore, Vincenzo De Luca, a chiedere l’intervento dell’Esercito con un centinaio di militari.Ho avuto un colloquio con il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in relazione alla zona rossa istituita negli ex palazzi Cirio di Mondragone”, ha spiegato in una nota il presidente della Regione Campania, “ho chiesto l’invio urgente di un centinaio di uomini delle forze dell’ordine per garantire il controllo rigoroso del territorio. Il ministro ha annunciato l’arrivo di un contingente dell’Esercito“. E sulla vicenda è intervenuto il leader del centro destra Matteo Salvini:Il caso Mondragone si aggrava: decine di positivi, quattro contagiati hanno fatto perdere le proprie tracce, cresce la tensione tra gli italiani e la comunità bulgara e addirittura le tv nazionali seguono il caso. De Luca, così pronto a insultare la Lega, tace – ha sottolineato Salvini – Amici napoletani mi segnalano una bella espressione: “Nu Piatt Vacànt” (un piatto vuoto, ndr). Tante scene, a partire dalle sparate sul lanciafiamme, ma alla prova dei fatti il piatto è vuoto. Da De Luca tante parole ma zero fatti”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest