Riceve parenti nel nascondiglio per il cenone, preso boss latitante Orefice – Video

E’ ritenuto il reggente della cosca Vanella Grassi, lo hanno stanato a Monteruscello

POZZUOLI – Era latitante dallo scorso settembre, quando si era reso irreperibile perché condannato in secondo grado a 20 anni di reclusione per associazione per delinquere di tipo mafioso e traffico di stupefacenti. Per stanarlo i Carabinieri del Comando provinciale di Napoli hanno seguito i parenti, che ieri sera si erano recati nel suo nascondiglio per trascorrere insieme Natale. E così è finito in trappola. Corrado Orefice, 46 anni, napoletano, detto “‘o cunfettar”, ritenuto dagli investigatori reggente del clan Vanella Grassi di Secondigliano. Lo hanno sorpreso e ammanettato in un blitz all’alba. Per raggiungere il boss in una villetta isolata di Pozzuoli, nella zona di Monteruscello, , la moglie, parenti e amici la scorsa notte avevano preso una serie una serie di precauzioni, con cambi di auto e di percorso. Mai carabinieri della Squadra catturandi di Napoli sono comunque riusciti a non perdere le tracce e a filmare ogni passaggio, fino al momento in cui hanno circondato la villetta e fatto irruzione: Orefice si è fatto arrestare senza opporre resistenza.

 

 

orefice_corrado_ildesk

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest