Giugliano, ucciso per lite stradale: fermato 36enne

Il 41enne Carmine Fammiano ammazzato il 7 agosto a colpi di pistola. L’indiziato ha ammesso di aver sparato

L’indiziato ha ammesso di aver esploso colpi di arma da fuoco contro l’uomo, a causa di una lite per motivi di viabilità. È stato fermato l’uomo di 36 anni ritenuto responsabile dell’omicidio di Carmine Fammiano, 41 anni, avvenuto a Giugliano la sera del 7 agosto.Il corpo di Fammiano era stato rinvenuto all’interno di un autovettura dal personale del locale Commissariato di polizia, sopraggiunto sul posto a seguito di una segnalazione al 113. Dai primi accertamenti è emerso che uno dei tre proiettili esplosi ha reciso l’arteria dell’uomo provocandone la morte per dissanguamento. La polizia ha avviato le indagini che hanno portato al’identificazione del presunto colpevole fuggito a bordo di un auto rossa dopo l’aggressione.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest