Covid, positivi 10 napoletani tornati da vacanza a Malta

Quasi tutti asintomatici, si sono recati spontaneamente al Cotugno per il tampone. In corso indagini epidemiologiche per ricostruire i contatti post viaggio. Nuova ordinanza prescrive per loro la quarantena obbligatoria. Mascherine: 550.000 consegne ai comuni costieri a Ferragosto

Sono dieci napoletani, rientrati da una vacanza a Malta, gli ultimi positivi al Covid in giornata. Si tratta di persone asintomatiche, nella maggior parte dei casi. Secondo l’Unità di crisi della Regione Campania, si sono recate spontaneamente all’ospedale Cotugno di Napoli, per sottoporsi a tampone. La scelta dopo aver appreso di altri contagi precedenti, tutti provenienti da Malta. Nel dettaglio, da quanto risulta: un asintomatico, rientrato il 7 agosto, aveva appreso di un compagno di viaggio, positivo al test sierologico (ma negativo al tampone). In sei, tornati l’8 agosto, pure asintomatici, avevano saputo dai mass media di altri positivi al tampone, sempre dopo uno soggiorno nell’isola. Stessa dinamica per tre persone, rientrate il 9 agosto, delle quali due asintomatiche e una pauci sintomatica. Per tutti e dieci i casi, è in corso indagine epidemiologica, volta ad accertare i contatti post viaggio, tra familiari stretti e frequentazioni. Sempre oggi, nell’ambito di screening relativo alla sorveglianza del personale sanitario, in una clinica di Acerra si sono registrati 6 casi positivi.Ai positivi rientrati dal paese estero è prescritta una quarantena obbligatoria. Il provvedimento scaturisce da una nuova ordinanza del governatore De Luca, firmata in serata.

“Si ribadisce la necessità assoluta e urgentissima – afferma il presidente della Regione in una nota – di un controllo severo alle frontiere e negli aeroporti. Per la Campania, avendo verificato che alcuni nostri concittadini, dopo un viaggio a Malta hanno contratto e portato il contagio, si rende inevitabile l’obbligo per tutti coloro che tornano nella nostra regione, di andare automaticamente in quarantena, pena denuncia penale e sanzione di mille euro per chi viola l’isolamento. La quarantena si interromperà ovviamente non appena avuto eventuale esito negativo del tampone”. De Luca sollecita “il Governo a comunicare in tempi rapidissimi il piano straordinario di controlli nei quali impegnare tutte le forze dell’ordine per il rispetto delle ordinanze. Siamo in un momento decisivo, nel quale sono indispensabili misure rigorose se si vuole bloccare il ritorno dell’epidemia ed essere costretti a misure drastiche di contenimento del contagio”.​

Mascherine, 550.000 consegne a Ferragosto. È stata disposta dall’Unità di crisi regionale, su indicazione del Presidente della Regione,  una consegna straordinaria di circa 550mila mascherine per i residenti e per i turisti in comuni della costa campana particolarmente affollati.
I Comuni costieri riceveranno le mascherine che verranno distribuite sia attraverso i gazebo della Protezione civile nei giorni 14/15 agosto e 21/22 agosto sia tramite gli operatori commerciali all’ingresso di stabilimenti e locali.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest