Nunzia Caso e la madre Pasqualina Apuzzo in carcere, la figlia Gemma Gionta ai domiciliari

NAPOLI –  Agli arresti, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, finiscono le donne del clan. Nunzia Caso, moglie del boss Aldo Gionta, la loro figlia Gemma Gionta (ai domiciliari) e Pasqualina Apuzzo, mamma e nonna delle prime due. Secondo la dda di Napoli, lo scorso luglio avrebbero accoltellato Carmela Gionta, sorella del superboss Valentino Gionta e zia di Aldo, per gravi contrasti sorti per il controllo e la gestione delle attività illecite del clan. Per punirla avrebbero organizzato un raid a casa. Carmela Gionta, a sua volta arrestata il mese scorso, sarebbe scampata alla morte solo per la sua pronta reazione e per l’intervento di altre persone.  Le tre sono accusate di tentato omicidio. La Caso anche di partecipazione all’associazione camorristica.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest