De Magistris sistema un altro dirigente del suo partito a Città Metropolitana

Conferito incarico esterno a Rosario Di Lorenzo. L’opposizione tace perchè è consociativa

Il sindaco di Città Metropolitana(ex provincia) Luigi de Magistris continua “sistemare” i dirigenti del suo partito, demA, affidando consulenze, incarichi e collaborazioni. Nelle ultime ore è stato conferito un incarico di collaboratore a Rosario Di Lorenzo, della segretaria di demA, noto “moralista” su Facebook. Il primo a diffondere la notizia è stato l’ex consigliere comunale Raffaele Ambrosino con un post su Facebook. I fatti dimostrano che Di Lorenzo è il solito gerarchetto di partito protagonista della “doppia morale”, commediante del predicare bene e razzolare male. La collaborazione è ulteriore costo per le casse delle collettività e dei contribuenti mentre decine di dipendenti della ex Provincia potrebbero essere valorizzati professionalmente. “Ci auguriamo un intervento della sezione regionale della Corte dei Conti”- confida un dipendente di Palazzo Matteotti. E l’opposizione del consiglio di Città Metropolitana quale posizione ha assunto? Tace. Tace perchè è consociativa, partecipa senza tentennamenti alla lottizzazione di staffisti e di collaboratori.

CiCre

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest