Coronavirus, in Campania ok a sport all’aperto: obbligo di mascherina

Misura allentata dal 27 aprile con fasce orarie al mattino e alla sera. Ristorazione: ampliato alle 23 l’orario di consegna

Coronavirus, allentate alcune misure anche in Campania, in vista della fase 2. Da lunedì prossimo sarà permessa l’attività motoria, con alcune limitazioni ed entro fasce orarie. “Con decorrenza dal 27 aprile 2020 e fino al 3 maggio 2020 – stabilisce l’ordinanza emanata oggi dal governatore De Luca-, fermo restando il divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto, è consentito svolgere individualmente attività motoria all’aperto, ove compatibile con l’uso obbligatorio della mascherina, in prossimità della propria abitazione”. Da chiarire meglio, tuttavia, il criterio della prossimità. Altro obbligo, per gli sportivi, quello “di distanziamento di almeno due metri da ogni altra persona” salvo “che si tratti di soggetti appartenenti allo stesso nucleo convivente”. L’attività motoria sarà permessa entro due fasce orarie: 6,30-8,30; 19-22. Inoltre, a parziale modifica dell’ordinanza del 22 aprile, viene allungato alle 23 l’orario di apertura di ristoranti e pizzerie. A partire sempre dal 27 aprile, le attività – consentite a partire dalle 16 con la sola modalità di prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio – , potranno effettuare l’ultima corsa di consegna alle 23 (in precedenza fino alle 22). Quanto a bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie, gastronomie, tavole calde – il cui orario di esercizio consentito è 7-14 – l’ultima corsa sarà possibile alle 14.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest