Cade da impalcatura visionando la sua barca, muore ingegnere del Vomero: aperta inchiesta

Disposta l’autopsia sul corpo del 75enne deceduto a Pozzuoli: un malore potrebbe avergli fatto perdere l’equilibrio da un’altezza di 4 metri

Sulla vicenda la magistratura ha aperto una inchiesta. Ieri pomeriggio in un cantiere a Pozzuoli l’anziano stava controllando la sua barca su un’impalcatura. All’improvviso la caduta da 4 metri d’altezza e la morte avvenuta sul colpo, dopo aver battuto la testa a terra. Così è morto Alberto Maiorano, 75enne ingegnere napoletano del Vomero. Inutili i soccorsi del 118: i sanitari non hanno potuto che costatare il decesso. Su disposizione del pm di turno, i carabinieri hanno sequestrato la salma per l’esame autoptico, da eseguire al secondo Policlinico di Napoli. I primi rilievi fanno ipotizzare che l’uomo sia stato colto da un malore che gli avrebbe fatto perdere l’equilibrio.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest