Ballottaggio, cooperative e associazioni consumatori si schierano con de Magistris

Sergio D’Angelo: “Impedire che Palazzo San Giacomo finisca nelle mani della destra”. Rosario Stornaiuolo: “In campagna elettorale si discuta di povertà, le periferie, la funzionalità dei servizi”

Le forze sociali e sindacali, le associazioni, le cooperative sociali napoletane  non assumeranno un ruolo neutrale in merito al ballottaggio previsto il 19 giugno prossimo per scegliere il sindaco di Napoli. “I vertici sindacali confederali e di categoria non si potranno esprimere ufficialmente in favore dei candidati così come previsto dal sistema di regole interne presente in tutte le organizzazioni sindacali – puntualizza Enrico Panini, ex segretario della Cgil nazionale,  assessore comunale al lavoro uscente – Sicuramente nelle prossime ore si mobiliteranno centinaia di lavoratori e lavoratrici, di delegati di base in favore del sindaco Luigi de De Magistris per impedire che Palazzo San Giacomo finisca nelle mani della destra reazionaria.   Tra l’altro, vorrei sottolineare lo straordinario successo ottenuto da alcuni rappresentanti sindacali della Cgil e dell’Usb candidati nelle liste che sostengono de Magistris. Significativo il risultato ottenuto da Rosario Andreozzi, dirigente e delegato sindacale della Filcams Cgil dei lavoratori di Napoli Servizi.  In questi anni abbiamo avuto un ottimo rapporto con le organizzazioni sindacali dei lavoratori, l’amministrazione comunale è stata un punto di riferimento per tantissime vertenze sociali – aggiunge Panini – I problemi presenti nelle aziende partecipate sono state rapidamente affrontati e risolti. Garantiti tutti i livelli occupazionali, non vi sono stati licenziamenti. E non solo. Abbiamo sollecitato nelle sedi istituzionali il rinnovo del contratto per i dipendenti comunali e sostenuto i referendum sociali indetti dalle associazioni e dalle organizzazioni sindacali”.

 

Si schiera anche il presidente della Federconsumatori campana, Rosario Stornaiuolo si schiera. “Al ballottaggio del 19 giugno voterò convintamente e consapevolmente in favore di  Luigi de Magistris. Esprimo una valutazione positiva. In questi anni molte questioni poste dalla nostra associazione sono state recepite dal governo cittadino, in primis la battaglia per garantire polizze assicurative eque per gli automobilisti partenopei, le iniziative per impedire la diffusione del gioco d’azzardo, la lotta per i diritti civili e il riconoscimento delle coppie di fatto”. Il leader della Federconsumatori sollecita l’attivazione di iniziative politiche ed amministrative per affrontare problemi reali come la povertà, le periferie, la funzionalità dei servizi, dei trasporti, il tempo pieno nelle scuole. “Questi problemi dovrebbero essere gli argomenti di discussione e di confronto nelle campagne elettorali” – sostiene Stornaiuolo.

 

Il sostegno in favore di Luigi de Magistris arriva dal mondo della cooperazione. “Sostengo Luigi de Magistris senza alcuna esitazione o tentennamenti – afferma Sergio D’Angelo, cooperatore – Dobbiamo impedire che Palazzo San Giacomo finisca nelle mani della destra.  Il sindaco uscente è stato molto sensibile sui temi che riguardavano i diritti civili e sociali, le tutele, il lavoro e la cooperazione. Nonostante le difficoltà finanziarie, i tagli non si è perso un  posto di lavoro. E non solo – aggiunge D’Angelo – Valuto positivamente di affidare ai giovani la gestione dal basso del patrimonio immobiliare e dei beni comunali”.

Ciro Crescentini

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest