A De Luca non basta il coprifuoco: “Serve subito il lockdown”

Il governatore chiede al governo il blocco totale. Ma già monta il malessere di diversi settori economici, con le proteste contro le restrizioni in Campania

Da oggi in Campania sono in vigore – fino al 13 novembre – il coprifuoco dalle 23 alle 5 e il divieto di mobilità interprovinciale, per l’intera giornata. Il malessere, per queste misure anti Covid, è già palpabile in diversi settori economici. Ma il governatore De Luca non ritiene sufficienti le attuali restrizioni, per contenere il contagio. E chiede il lockdown totale al governo, l’unico a poterlo varare.

“I dati attuali sul contagio rendono inefficace ogni tipo di provvedimento parziale – dichiara una nota del presidente della Regione-. È necessario chiudere tutto, fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia, agro-alimentare, trasporti). E’ indispensabile bloccare la mobilità tra regioni e intercomunale. Non si vede francamente quale efficacia possano avere in questo contesto misure limitate. In ogni caso la Campania si muoverà in questa direzione a brevissimo”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest