Stop 2 settimane a treni Cumana, tratta Fuorigrotta-Torregaveta

Sarà istituito un servizio sostitutivo di autobus

Stop al servizio della Ferrovia Cumana per due settimane per realizzare il nuovo tracciato. A comunicarlo è l’Ente Autonomo Volturno che in una nota sottolinea che “proseguono i lavori per la realizzazione di tutte le opere civili, strutturali e impiantistiche per l’ammodernamento ed il raddoppio della linea Cumana tra le stazioni di Dazio e Cantieri, con la realizzazione della nuova galleria di Monte Olibano, nuova galleria Pozzuoli, la nuova stazione di Pozzuoli e la ristrutturazione della stazione di Gerolomini”.

L’intervento nel suo complesso – spiegano ancora dall’azienda di trasporti – consentirà lo smantellamento della linea storica tra le stazioni di Gerolomini e Pozzuoli e quindi la dismissione dell’attuale linea attraversante il centro di Pozzuoli”. Nelle prossime settimane verrà messo in servizio il nuovo tracciato dalla stazione di Pozzuoli alla stazione di Arco Felice di circa 2 chilometri, verrà realizzato lo sblocco della nuova Galleria Monte Olibano e, nella stazione di Gerolomini, saranno terminati i lavori per la realizzazione della banchina e per l:apertura del varco verso la nuova galleria Pozzuoli“.

Per eseguire i lavori di messa in servizio del nuovo tracciato, non sono eseguibili nelle normali interruzioni notturne, la circolazione ferroviaria sulla linea Cumana verrà interrotta tra le stazioni di Fuorigrotta e Torregaveta dal 6 e riprenderà regolarmente ad inizio servizio del 21 aprile.

Con l’abbandono del vecchio tratto di binari ed il passaggio della circolazione sul nuovo tracciato – viene evidenziato da Eav – saranno da subito eliminati i rallentamenti attualmente prescritti (20km/h) sulla tratta, con conseguente diminuzione dei tempi di percorrenza sull’intera linea”.

A questo intervento di competenza dell’Ente Autonomo Volturno, si è aggiunta la richiesta da parte della società Mostra d’Oltremare, di procedere alla messa in sicurezza del rudere della stazione inferiore della dismessa funivia Posillipo Alto-Mostra d’Oltremare su viale Kennedy, che interferisce con la linea ferroviaria nel tratto Edenlandia-Agnano.

Eav spiega di avere “ritenuto di consentire l’esecuzione dei lavori in concomitanza con i lavori previsti per il raddoppio della linea in modo da limitare i giorni di interruzione del servizio e di conseguenza i disagi per l’utenza“.

A partire dal 6 aprile quindi la circolazione sulla linea Cumana sarà limitata lungo la tratta Montesanto-Fuorigrotta. Dalla stessa data sarà istituito un servizio sostitutivo di autobus tra la stazione di Fuorigrotta e quella di Torregaveta. Per consultare gli orari ed i punti di fermata dei bus sostitutivi basta consultare il sito www.eavsrl.it

Consigliere regionale Nappi, ennesimo schiaffo di Eav ai pendolari – “Il mese di aprile si annuncia ulteriormente infernale per le migliaia di pendolari che quotidianamente utilizzano la linea Cumana. Eav ha infatti annunciato l’interruzione per lavori, per quindici giorni, della circolazione ferroviaria fra le stazioni di Torregaveta e Fuorigrotta. È uno schiaffo in pieno volto soprattutto ai cittadini di Monte di Procida, e Bacoli – per giunta nel silenzio complice dell’attuale amministrazione comunale -, cui sarà sottratto il mezzo su ferro, il vettore più celere considerate la conformazione di quei territori, la penuria e l’inadeguatezza della rete stradale”. Lo afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania. “Allo stesso modo, viene da chiedersi: il servizio sostitutivo su gomma sarà in grado di rispondere alla richiesta dell’intera utenza? Quanto potranno essere regolari le corse in aree caratterizzate pure da un elevato traffico veicolare?
Evidentemente,
– aggiunge – il vertice di Eav che parla di funzionamento perfetto del servizio sulla Cumana o è completamente fuori dal mondo, o continua consapevolmente a non dire la verità e a prendere in giro i viaggiatori

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest