Regionali Emilia e Calabria, affluenza su: Pd rischiatutto

Alle 19 il dato emiliano è del 58,82%, quasi il doppio rispetto al 30,89% – alla stessa ora – nella consultazione del 2014 . Molto più contenuta la percentuale in Calabria: 35,1% (contro il 34,6 del 2014)

Affluenza in crescita in Emilia Romagna e Calabria, dove dalla 7 alle 23 di oggi si vota per le Regionali. Alle 19 in Emilia Romagna il dato è del 58,82%, quasi il doppio rispetto al 30,89% – alla stessa ora – nella consultazione del 2014 . Molto più contenuta la percentuale in Calabria: 35,1% (contro il 34,6 del 2014). I numeri sono diffusi dal Viminale. Lo scrutinio è previsto a partire dalle 23, subito dopo la conclusione delle operazioni di voto, e l’accertamento del numero dei votanti. Sono complessivamente quasi 5,5 milioni gli elettori: oltre 3,5 milioni di cittadini sono chiamati al voto in Emilia Romagna, mentre in Calabria sono circa 1,8 milioni. A rischiare di più sembra il Pd – e di riflesso la maggioranza parlamentare – che per la prima volta vede vacillare la roccaforte emiliana, secondo gli ultimi sondaggi disponibili. Imprevedibili i contraccolpi di un eventuale successo del centrodestra, a trazione leghista. A partire dalla chiusura delle urne, exit poll e proiezioni in tempo reale sui candidati presidente della Regione e poi, appena raggiunta una soglia minima di affidabilità statistica, su coalizioni e singole liste.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest