Napoli: uomo si barrica in casa, uccide la moglie e poi si suicida

La donna è stata trovata senza vita dalla polizia che ha fatto irruzione nell’appartamento

Tragedia a Napoli, nel quartiere popolare di San Giovanni a Teduccio. Un 55enne, Pasquale Pinto, ha ucciso la moglie Ewa Kaminska 48 anni, polacca di Sztum, a coltellate e, dopo aver sparato colpi in aria dal balcone ed essersi barricato in casa, si è suicidato.

È successo in un condominio in via Raffaele Testa. La donna, colpita alla gola, è stata trovata senza vita dalle forze dell’ordine che hanno fatto irruzione nell’appartamento. Accanto a lei c’era il cadavere del marito, che potrebbe essersi ucciso ingerendo qualche sostanza.

Da accertare le cause del gesto: secondo le prime informazioni, l’uomo stava attraversando un periodo difficile dopo aver perso il lavoro. Secondo quanto si apprende, la coppia ha tre figli, una ragazzina di 14 anni e due ragazzi, di 16 e 18 anni. Due ragazzi si trovavano stamattina a scuola, il terzo in gita con la classe.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest