La terra trema ancora nel centro Italia: scossa di 4.5 a Macerata, avvertita anche a Roma

Il sisma a una profondità di 9 km

Un terremoto di magnitudo 4.5 è stato registrato dalla rete sismica dell’Ingv nelle Marche, tra Pontegallo (Ascoli Piceno) e Castelmonaco sul Nera (Macerata). La scossa, rilevata a una profondità di 9 km, è stata avvertita anche a Roma e ad Arquata del Tronto, un dei centri colpiti dal sisma dello scorso 24 agosto. Da quanto si apprende molta paura tra gli abitanti ma al momento nessuna segnalazione di ulteriori danni. Nessuno sarebbe sceso in strada e non ci sono richieste di soccorso, anche a Macerata. La scossa è stata seguita da una serie di movimenti tellurici di minore intensità. Stanotte un sisma di 4.3 ha avuto come epicentro la zona di Norcia.

 

AD ACCUMOLI INTERROTTA ASSEMBLEA CON CURCIO – Quando si è verificata la scossa più forte di questa tarda mattinata, si stava tenendo un’assemblea pubblica sotto il tendone del campo sfollati ad Accumoli. L’intervento del capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio è stato interrotto. Insieme a Curcio c’erano anche il commissario Vasco Errani e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest