Inaugurazione del tratto raddoppiato, decine di capi di Stato e governo. Le aspettative: “Cambierà il commercio mondiale”

ISMAILIYA – Due navi si sono incrociate, una proveniente da Nord e una da Sud. E’ stato inaugurato così, in Egitto, il raddoppio di un tratto del Canale di Suez. L’opera che, pomposamente, viene annunciata come quella che cambierà il commercio mondiale. Un po’ come accadde per l’apertura del 1869. Al taglio del nastro decine di capi di Stato e di governo di tutto il mondo. Intanto però, nei giorni scorsi, si sono moltiplicate le voci allarmate sull’impatto ambientale dell’ampliamento dell’infrastruttura. Protagonista della cerimonia a Ismailiya il presidente Abdel-Fattah al-Sisi, che attraverserà il canale sullo yacht Mahroussa, la prima nave a navirigarci 146 anni fa. In Egitto è festa nazionale. La sicurezza è rafforzata in tutto il Paese: sono stati mobilitati più di 10mila tra poliziotti e soldati.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest