Comune di Napoli: approvato il bilancio

 

Esaminati e approvati 38 ordini del giorno presentati dall’opposizione

Dopo 21 ore di discussione, passa nel consiglio comunale di Napoli il Documento Unico di Programmazione e il Bilancio di previsione 2018/2020. I due documenti sono stati approvati alle cinque di stamattina. Accolti dall’assise cittadina anche quattro gli ordini del giorno.  Il primo, a firma di Stanislao Lanzotti, relativo allo stabile di via Marco Aurelio 189, è stato illustrato dal consigliere Marco Nonno; ha fatto seguito un intervento del consigliere Vincenzo Moretto e l’odg è stato approvato a maggioranza. Il secondo, sulla ztl di via Ferdinando Russo, sempre a firma di Lanzotti, è stato illustrato dal consigliere Nonno, con un intervento  del consigliere Moretto, ed è stato approvato all’unanimità. Il terzo odg a firma di Francesca Menna, Laura Bismuto e Raffaele Felaco, e presentato dalla consigliera Bismuto, per escludere dalla vendita il complesso delle Monachelle di Pozzuoli, dopo gli interventi di Pietro Rinaldi, del sindaco Luigi de Magistris, che lo ha definito uno spunto per avviare a livello parlamentare una riflessione sui beni comuni è stato approvato a maggioranza. Il quarto odg, a firma di Andrea Santoro, illustrato dal consigliere Moretto, sulla possibilità di procedere all’assunzione di personale con lo scorrimento delle graduatorie.
Dopo l’approvazione di un emendamento tecnico illustrato da Nino Simeone, la delibera 141 relativa al Documento Unico di Programmazione è stata approvata a maggioranza, con la contrarietà di tutti i gruppi di opposizione. La seduta  è  proseguita con l’esame di 1900 ordini del giorno e mozioni relativi alla delibera del bilancio di previsione.  Nel corso della discussione degli ordini del giorno, il consigliere Vincenzo Moretto ha chiesto due volte la verifica del numero legale, constatato in 31 presenti la prima volta e 29 la seconda. Esaminati e approvati 38 ordini del giorno. Dopo il ritiro di tutti gli altri ordini del giorno da parte dei consiglieri Moretto, Nonno e Guangi, l’aula ha iniziato l’esame degli emendamenti allo schema di bilancio, tre dei quali di natura tecnica, presentati dalla  commissione Bilancio approvati a maggioranza.

il commento dell’Assessore Enrico Panini dopo l’approvazione del Bilancio: “Il Bilancio salva qualità e quantità dei servizi ai cittadini ora tocca al Governo” –

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest