Caserta, 25 Aprile: raccolta firme contro fascismi e razzismi

 

Bisogna rafforzare le ragioni di una alleanza forte e coerente tra le istituzioni, i partiti e la società civile, per fermare ogni forma di violenza da qualsiasi parte essa provenga, per dire basta alle intimidazioni fisiche e verbali, per respingere le provocazioni e le sub- culture che si richiamano al fascismo o al nazismo.

In occasione dell’anniversario della liberazione d’Italia, Mercoledì 25 aprile alle ore 10 presso il Mercato di Caserta, in Via Ruta, CGIL, CISL, UIL in collaborazione con il coordinamento Antifascista e Antirazzista della Provincia di Caserta, saranno presenti
con un gazebo informativo e di raccolta firme per la campagna nazionale“ Mai più Fascismi”. La campagna, che ha già visto numerose tappe nella nostra provincia, è stata presentata a livello nazionale il 31 gennaio e si concluderà nel mese di giugno. E’ promossa da ventitré associazioni, partiti, sindacati e movimenti democratici nazionali, per sostenere l’appello da sottoporre a tutte le istituzioni democratiche affinché si dia piena attuazione alla Costituzione e alle norme nazionali che contrastano il fascismo e tutti i movimenti razzisti, xenofobi e comunque portatori di odio. CGIL, CISL, UIL Caserta affermano con forza la necessità di fermare questa ondata di odio e di violenza strisciante che sta emergendo nella nostra società, con episodi
inquietanti di xenofobia, razzismo, intolleranza, che appartengono ad un tragico ed oscuro periodo della storia del nostro Paese e dell’Europa che non deve assolutamente tornare. Bisogna rafforzare le ragioni di una alleanza forte e coerente tra le istituzioni, i partiti e la società civile, per fermare ogni forma di violenza da qualsiasi parte essa provenga, per dire basta alle intimidazioni fisiche e verbali, per respingere le provocazioni e le sub- culture che si richiamano al fascismo o al nazismo.
L’obiettivo di CGIL, CISL, UIL è di affermare nella società, e soprattutto tra le giovani generazioni, i grandi valori ideali e morali della convivenza pacifica, della tolleranza, dell’accoglienza, del rispetto della persona e della vita. Questi sono i valori
fondativi della nostra Repubblica e della nostra Costituzione nata dalla Resistenza al nazifascismo, e che sono alla base dell’impegno e dell’azione di un sindacato pluralista, libero ed autonomo che si batte per la difesa del lavoro e per la giustizia sociale.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest