Codacons: “Fedez ha fatto pubblicità occulta e pubblicato una canzone contro i gay”

L’associazione dei consumatori ha rivelato il testo di una canzone pubblicata nel 2011, il cui contenuto appare chiaramente omofobo

ll Codacons, associazione degli utenti e consumatori, interviene sul concertone del primo maggio e lo fa presentando un esposto all’Antitrust e alla Commissione di vigilanza Rai affinchè sia aperta una inchiesta per sanzionare chi ha permesso a Fedez di realizzare, attraverso il concertone organizzato dai sindacati e gli schermi Rai, un mega spot pubblicitario a favore della Nike, di cui il cantante indossava un cappellino con il marchio ben in vista.

Una pubblicità  occulta ancor più grave se si considera che la Nike è stata più volte associata al fenomeno dello sfruttamento del lavoro in paesi sottosviluppati, e la pubblicità  al marchio ad opera di Fedez è avvenuta nel corso di un evento dedicato proprio alla difesa dei diritti dei lavoratori” – spiega in una nota il Codacons.

Il Codacons ha rivelato il testo di una canzone pubblicata da Fedez nel 2011, il cui contenuto appare chiaramente omofobo ed offensivo verso i gay, e che sembra dimostrare il doppio salto carpiato compiuto dal rapper, passato in poco tempo da testi omofobi a difensore del ddl Zan. Si legge nel testo del brano “Tutto il contrario”: “Mi interessa che Tiziano Ferro abbia fatto outing. Ora so che ha mangiato più würstel che crauti. Si era presentato in modo strano con Cristicchi. “Ciao sono Tiziano, non è che me lo ficchi?” E non è vero che il potere è in mano ai ricchi

CiCre

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest