Arezzo, bimba di 18 mesi muore dimenticata in auto dalla madre

La mamma avrebbe fatto la terribile scoperta all’uscita dal lavoro

Secondo quanto si è appreso, la bimba di 18 mesi, sarebbe rimasta chiusa nell’auto sotto il sole per circa cinque-sei ore, tra le 8 e le 14. La mamma, 38 anni, avrebbe fatto la terribile scoperta all’uscita dal lavoro. Una bambina di diciotto mesi è morta dopo essere stata dimenticata a Castelfranco di sopra, provincia di Arezzo. Secondo le prime informazioni, sembra che la mamma della piccola sia andata al lavoro senza fermarsi prima all’asilo nido per lasciare la figlia, che in quel momento stava dormendo. La tragedia è avvenuta nella centrale piazza Vittorio Emanuele. Sarebbe stata proprio la madre ad accorgersi della piccola che era riversa nel seggiolino per bambini posizionato nei sedili posteriori dell’auto. Aiutata da alcuni passanti la donna ha tirato fuori la figlia dall’abitacolo e sarebbe stata tentata anche la rianimazione con un defibrillatore in dotazione al Comune di Castelfranco di sopra. Inutili anche i tentativi di rianimazione praticati dai sanitari del 118. La donna, residente a Terranuova Bracciolini, segretaria comunale di Castelfranco-Piandiscò, aveva parcheggiato l’auto, una Lancia Ypsilon, vicino al municipio. In quel lungo lasso di tempo nessun passante si sarebbe accorto della piccola nel sedile dentro l’auto. Testimoni hanno raccontato di aver capito cosa era accaduto solo dopo aver sentito le urla disperate della madre. La donna è stata sentita dal magistrato di turno e dai carabinieri. Gli inquirenti stanno ascoltando anche alcuni testimoni e il padre della piccola, che era figlia unica.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest