Mini sanzione (in Coppa Italia) o maxi squalifica? Ecco cosa rischia Sarri per le frasi a Mancini

Se il giudice sportivo dovesse valutare le frasi come dichiarazioni lesive, la sospensione sarebbe breve e limitata alla Coppa Italia. Altra questione se invece il comportamento dovesse qualificarsi come discriminatorio: la mano pesante sarebbe inevitabile. La decisione potrebbe arrivare domani

NAPOLI – Tutto ruota intorno all’articolo 11 del codice di giustizia sportiva, che disciplina i comportamenti discriminatori, qualificati come illecito disciplinare. Se le offese di Sarri a Mancini (“frocio”) verranno ritenute discriminatorie dagli organi federali (tenendo conto di eventuali attenuanti: la lite con il tecnico jesino), allora l’allenatore del Napoli potrebbe essere punito con una sospensione lunga: almeno 10 giornate o fino a 4 mesi. Se invece le frasi di Sarri dovessero essere rubricate come semplici dichiarazioni lesive – valutando cioè che Mancini, notoriamente etero, non sia stato discriminato –  allora la sanzione sarà molto più lieve: 1 o 2 giornate, da scontare nella competizione di riferimento, cioè in Coppa Italia. Sarà con ogni probabilità proprio Tosel, che ha già in mano il rapporto degli ispettori della Procura federale con le audizioni immediate dei 2 tecnici, a soppesare l’episodio incriminato. La decisione è attesa per domani. Resta la possibilità che il giudice chieda un supplemento di indagini alla procura.

(Foto Ssc Napoli/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest