Higuain si scusa con tifosi e squadra e attacca De Laurentiis: “Via da Napoli per colpa sua”

L’argentino sul presidente azzurro: ” Il mio modo di pensare non era il suo, non avevo più un rapporto con lui, non avevo voglia di stare un minuto in più. Per me era arrivato il momento di cambiare aria, per una serie di motivi successi prima”

Chiede scusa a tutti. Tifosi, squadra, allenatore. Meno che a uno: De Laurentiis. “La mia scelta è stata la Juve anche perché lui mi ha spinto a farla”. Al secondo giorno bianconero, lo già juventinissimo Higuain spara a zero sul suo ex presidente. Sembra vuotare il sacco, ma in realtà non dice nulla. “Il mio modo di pensare – spiega su De Laurentiis – non era il suo, non avevo più un rapporto con lui, non avevo voglia di stare un minuto in più con lui. Per me era arrivato il momento di cambiare aria, per una serie di motivi successi prima. Ringrazio i tifosi e i compagni, lui no, non posso dire di più”. Non può dire di più- E il buco lasciato nell’attacco del Napoli ingoia anche i misteri della fuga. La presentazione ufficiale del Pipita diventa un amarcord. Ma la verità viene blindata e lasciata fuori la porta di Vinovo. “Non ho altre parole – è il ritornello dell’argentino – per ringraziare i tifosi, capisco che sono arrabbiati, ho letto insulti, ma questa è una scelta che ho fatto per motivi miei e quindi sto pensando alla Juventus, per il presente e il futuro. E’ stata una scelta mia quella di stare tranquillo, in silenzio, per fare la vacanza con la famiglia e gli amici”. Higuain sparge miele anche su Sarri, che in un’intervista al Corriere dello Sport ha confessato la sua delusione per il suo addio furtivo. “E’ stato un grandissimo allenatore per me, mi ha fatto crescere – afferma il Pipita – se è arrabbiato perché non l’ho chiamato chiedo scusa, ho solo parole di ringraziamento per lui”.  In un tripudio di gratitudine, l’attaccante passa subito al nuovo capitolo della sua vita. “Posso solo ringraziare Agnelli, Marotta e Paratici che – rammenta – hanno fatto un grandissimo sforzo, dimostrerò loro che hanno fatto bene a comprarmi facendo una grande stagione. Sono qui perché è una grandissima squadra, ha una mentalità vincente e un progetto incredibile: questi sono i motivi per cui sono venuto qui”. In controluce si scorgono le ragioni per cui Higuain ha sbattuto la porta del Napoli.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest