Truffa ad una pensionata. Un manette un 33enne

L’uomo aveva chiesto 4mila euro di riscatto per liberare il figlio dell’anziana

Eseguito a Napoli un’ordinanza di custodia cautelare da parte dei carabinieri del comando provinciale di Modena, e in particolare dai carabinieri della compagnia di Pavullo. Così finisce in manette un 33enne, che il 12 aprile proprio nella cittadina modenese aveva truffato una 83enne. L’uomo insieme a un complice, ha fatto credere alla vittima che il figlio era rimasto coinvolto in un incidente stradale, richiedendo per il suo rilascio una cauzione di quattromila euro. La truffa era avvenuta con una telefonata di un finto maresciallo, seguito poi da un finto avvocato si era presentato a casa della pensionata, impossessandosi di diversi monili in oro. Il giudice per le indagini preliliminari del tribunale di Modena Eleonora Pirillo ha quindi emesso l’ordinanza di misura cautelare a seguito delle indagini coordinate dal pubblico ministero Maria Angela Sighicelli, dove si sottolinea il pericolo che il 33enne possa commettere altri reati simili.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest