Pozzuoli, tenta rocambolesca rapina: arrestato

Caccia al complice del 40enne

I poliziotti, del Commissariato Pozzuoli  sono intervenuti poco dopo le 1.30 di oggi in Via Salvatore Di Giacomo, per la segnalazione di una rapina. La Polizia di Stato ha arrestato Arturo Terracciano, 40enne puteolano accusato di tentata rapina aggravata in concorso con altra persona in fase di identificazione e inoltre indagato in stato di libertà per il reato di ricettazione di autovettura.

Secondo gli agenti poco prima il rapinatore unitamente ad un complice, aveva tentato di rapinare una coppia di fidanzati.

La ricostruzione della Polizia: le vittime, erano intente, all’interno del garage condominiale, a caricare la loro autovettura con vario materiale per allestimento di feste per l’indomani mattina, quando d’improvviso è sopraggiunta un’autovettura Fiat Seicento a elevata velocità con due persone a bordo.

Dall’auto è disceso il Terracciano che, con volto travisato e impugnando una pistola, gli ha intimato di consegnargli quanto in loro possesso.

La giovane vittima, un ragazzo 28enne, si è buttata sul rapinatore riuscendo a disarmarlo ed ingaggiando con lo stesso una lotta. L’altro complice ha lasciato il lato guida dell’auto e raccolta la pistola ha tentato di aggredire la ragazza.

La 25enne è riuscita a chiudersi all’interno della sua auto ma, il rapinatore si è rimesso alla guida della seicento e l’ha tamponata fino a bloccarla in un angolo del garage.

Il rapinatore alla guida dell’auto, resosi ormai conto che, la coppia non avrebbe desistito, ha tentato di scappare in retromarcia, cosa non riuscitagli poiché il suo complice, Terracciano, era ancora a terra con la vittima, ed ha quindi proseguito a piedi.  Contestualmente il padre del 28enne, udite le grida, ha allertato il 113 ed ha inseguito il fuggitivo. Il 28enne ha lasciato Terracciano con il quale stava lottando, per fermare l’anziano genitore.

Terracciano ha tentato a questo punto si salire a bordo dell’auto per scappare, ma il 28enne, che intanto era ritornato indietro con il padre, è riuscito ad aprire la portiera e a togliere le chiavi di accensione. Contestualmente è arrivata la Polizia che ha arrestato l’uomo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest