Napoli, sequestrata merce ad ambulanti in villa comunale

Requisiti  oltre 500 articoli tra giocattoli, apparecchiature a basso voltaggio e pile necessarie al loro funzionamento. Sulle confezioni non era riportato il contenuto minimo delle informazioni in italiano a tutela del consumatore, mentre la marcatura di conformità “Ce”, relativa alla sicurezza dei prodotti, risultava essere assente o contraffatta

La merce posta in vendita era esposta su banchetti e teli all’interno dell’area giochi della Villa Comunale. A Napoli gli Agenti del reparto Tutela Ambientale della Polizia Municipale hanno sequestrato oltre 500 articoli tra giocattoli, apparecchiature a basso voltaggio e pile necessarie al loro funzionamento. Sulle confezioni non era riportato il contenuto minimo delle informazioni in italiano a tutela del consumatore previste dal codice del consumo, mentre la marcatura di conformità “Ce”, relativa alla sicurezza dei prodotti, risultava essere assente o contraffatta. Una parte della merce era inoltre costituita da giocattoli la cui vendita è vietata, da pericolosi puntatori laser e da pistole softair tipo beretta. Sono stati sequestrati, sempre all’interno della villa, anche articoli di bigiotteria ad opera di ambulanti privi di qualsiasi titolo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest