Curti, donna segregata e costretta a rubare: arrestato marito

Per il 27enne l’accusa di maltrattamenti

I poliziotti della Squadra Mobile di Caserta hanno eseguito anche due misure di divieto di dimora nel comune di Curti, dove l’uomo risiede, a carico della madre e della sorella di quest’ultimo, anch’esse causate di concorso nelle violenze. La Polizia di Stato ha arrestato su ordine del Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere un cittadino rumeno di 27 anni, Tonicel Ciurariu, con l’accusa di maltrattamenti ai danni della moglie. Dalle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere è emerso che la vittima avrebbe subito violenze fisiche e morali tali da renderle un incubo la vita quotidiana. La donna, inoltre, sarebbe stata segregata in casa, picchiata più volte con oggetti contundenti, e costretta addirittura a commettere furti in esercizi commerciali; se rifiutava veniva pestata.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest