Arpaia, discussione degenera in botte: 5 denunciati, ci sono 2 fratelli

Lievi lesioni per i partecipanti alla zuffa

Una discussione per futili motivi degenera in botte, e in 5 vengono denunciati dai carabinieri. Accade ad Arpaia, nel Sannio. I denunciati sono tutti del posto – tra essi due fratelli – tranne uno di Rotondi, provincia di Avellino. Sono ritenuti responsabili di reciproche lesioni lievi scaturite dalla zuffa.

La denuncia dei militari della compagnia di Montesarchio è avvenuta nell’ambito della operazione Alto Impatto del comando provinciale di Benevento. Nel corso dei controlli sono stati denunciati anche M.G. 40enne di Bonea, già noto ai militari, per le minacce e le percosse alla madre e alla sorella; P.G., una pregiudicata 55enne dell’hinterland napoletano, intercettata ad Airola dai carabinieri della locale Stazione in possesso di 5 copri altari in tessuto asportati poco prima  dalla chiesa  della SS. Annunziata; O.F., un 50enne di Bucciano trovato in possesso di un gazebo in plastica asportato da una pasticceria di Bucciano. Arrestato e tradotto presso la locale Casa Circondariale Ermanno De Masi Ermanno, 45enne di Sant’Agata de’ Goti, colpito da ordine per la carcerazione emesso dall’ufficio Esecuzioni del Tribunale di Benevento per l’espiazione di una pena di 6 anni e 1 mese di reclusione per essere stato condannato più volte per i reati di truffa e ricettazione.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest