Ariano Irpino, scoperta casa “a luci rosse”: 40enne arrestata

Quando i carabinieri hanno bussato alla porta la donna, resasi conto della scomoda presenza, ha tentato di intralciare in ogni modo l’operato dei militari

L’intervento degli uomini dell’Arma è scattato a seguito di una laboriosa attività informativa. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ariano Irpino, in provincia di Avellino, hanno arrestato una 40enne, in quanto ritenuta responsabile di aver avviato nella città del Tricolle una casa di prostituzione.
Da alcuni giorni infatti i militari avevano intuito che, ad Ariano Irpino, un’abitazione potesse celare qualche segreto potenzialmente sospetto. Di lì la decisione di porre sotto osservazione la casa e notare quell’insolito e continuo via vai di uomini soli.
Nella mattinata, a seguito d’intervento i militari hanno potuto confermare la natura illecita delle prestazioni che si praticavano nell’abitazione.
Quando i carabinieri hanno bussato alla porta la donna ha tentato di intralciare in ogni modo l’operato dei militari che, entrati nell’abitazione, hanno riscontrato l’effettiva presenza di tre donne, di origini dominicane ma residenti in Italia, che si prostituivano.
Gli accertamenti investigativi hanno consentito ai militari di far emergere responsabilità penali a carico della 40enne che aveva tollerato quanto illecitamente praticato nella sua abitazione.
La stessa, inchiodata alle proprie responsabilità da tutte le evidenze raccolte, è stata dichiarata in stato di arresto e, successivamente associata presso la Casa Circondariale di Ariano Irpino a disposizione della Procura della Repubblica di Benevento.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest