Alife, sequestrata discarica abusiva di scarti edili da 10.000 mq

Denunciato conducente di un camion intento a scaricare materiale sul terreno

I militari di Piedimonte Matese sono intervenuti quando hanno notato un mezzo pesante fermo in un’area nei pressi della strada provinciale 246, e il conducente intento a scaricare materiale sul terreno. Un’area di oltre 10mila metri quadrati adibita a discarica abusiva di scarti dell’attività edile è stata sequestrata dai finanzieri ad Alife, nell’Alto-Casertano. L’uomo non ha fornito alcuna documentazione che lo autorizzasse al trasporto di inerti, ed è stato così denunciato alla Procura di Santa Maria Capua Vetere, mentre il camion è stato sequestrato. I finanzieri hanno scoperto che l’area che era stata trasformata in una discarica non autorizzata di materiale proveniente da demolizioni di strutture edili. L’ipotesi è che il materiale sia stato accumulato nel corso del tempo, in modo illecito, allo scopo di evitare il costo relativo al regolare smaltimento dello stesso presso i siti autorizzati. Le Fiamme gialle hanno informato i proprietari dei terreni per l’avvio delle operazioni di bonifica.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest