Napoli, la consigliera Bismuto contro Auricchio: “E’ lo sponsor che distribuisce poltrone”

L’organismo di via Verdi si è trasformato in un organismo notarile

Il tenente colonnello Attilio Auricchio e i suoi metodi poco ortodossi finiscono ancora una volta nell’occhio del ciclone. Ieri è stato attaccato in consiglio comunale dalla consigliera arancione Laura Bismuto, una delle poche persone dotate di pensiero libero presenti nell’istituzione cittadina. Bismuto ha sollevato ancora una volta seri problemi che riguardano la democrazia, il ruolo e le funzioni democratiche del consiglio e dei consiglieri. Un consiglio che si è trasformato in un organismo notarile, i consiglieri di maggioranza e di opposizione parte integrante di un sistema consociativo. Interrogazioni, richieste di chiarimenti presentati dagli esponenti dell’assise cittadina vengono costantemente ignorati.  Significativo l’intervento di Laura Bismuto. Un intervento che si commenta da solo. Basta guardare il video. Alcuni passaggi dell’intervento  sono impeccabili, di grande spessore politico. La consigliera denuncia con determinazione le inefficienze, i metodi, le scelte  poco trasparenti assunte dal principale burocrate-tecnocrate di Palazzo San Giacomo:  “Noi non siamo qua per alzare la mano e invito il presidente e il segretario del Consiglio comunale, affinché queste cose non si verifichino più – ha affermato Bismuto – Devo manifestare il mio schifo rispetto alle modalità con cui Auricchio, commissario di tutto,  sponsor ufficiale della distribuzione di poltrone”. Personaggio singolare Auricchio. Un personaggi che in questi anni ha assunto poteri immensi per colpa dei vuoti prodotti dall’assenza della politica(quella vera) dalla delegittimazione e dalla debolezza dei partiti e delle istituzioni democratiche. Un personaggio che  siede al fianco degli assessori, vicino al presidente del consiglio e al sindaco Luigi de Magistris, assumendo funzioni di “eminenza grigia” che snobba le regole della democrazia.

 

 

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest