“Io e te”, Antonello De Rosa riscrive D’Annunzio

Lo spettacolo di scena venerdì e sabato a Sant’Apollonia a Salerno

L’attore e regista Antonello De Rosa di “Scena Teatro” insieme con Chiara Natella della “Bottega San Lazzaro” presentano venerdì 15 e sabato 16 alle ore 21 a Sant’Apollonia a Salerno “Io e te”, spettacolo di e con Antonello De Rosa. Si tratta della storia di un uomo inetto, ripiegato su se stesso che riscatta la sua dignità uccidendo il suo carnefice. Liberamente tratto dal “Giovanni Episcopo”, il secondo romanzo di D’Annunzio, il dramma racconta di un uomo costretto a vivere sotto lo stesso tetto con l’amante stabile della moglie. È un personaggio tipicamente dannunziano, che nella sua fragilità subisce e accetta per amore del figlio malato questa condizione finché, un giorno, ha uno scatto d’orgoglio e in un momento di raptus ammazza il suo rivale. Da lì viene rinchiuso in un manicomio in cui non mancano apparizioni e situazioni oniriche. De Rosa passa dal camerone di una stanza gelida di un manicomio alle luci di un talk show per raccontare il dramma di una vita vissuta all’ombra del tradimento. Il costo del bilgietto è di euro 10,00. Per info e prenotazioni : scenateatrosalerno@gmail.com /3922710524.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest