E’ accaduto poco fa in via Alveo

ERCOLANO – Sangue ad Ercolano. Due banditi sono stati uccisi in un tentativo di rapina in via Alveo, angolo corso Resina, nel centro storico della città. Secondo quanto si è appreso dai Carabinieri, ad aprire il fuoco sarebbe stato un commerciante.

 

LA RICOSTRUZIONE – A sparare è stato un noto gioielliere, adesso sotto choc. In un primo momento si era diffusa la notizia che a uccidere i rapinatori fosse stato il titolare di un negozio di bibite. Il commerciante di preziosi aveva appena prelevato dei soldi in contanti, circa mille euro, ed era nel mirino di due specialisti del “filo di banca”.  Secondo gli investigatori dell’Arma, è probabile che i malviventi lo avessero seguito fino al deposito di bibite di proprietà di un parente del gioielliere. Qui i banditi, a bordo di un motorino, sono entrati in azione a volto coperto. Ma la vittima ha reagito impugnando la pistola che detiene regolarmente detenuta, con tanto di porto d’armi. Ha aperto il fuoco e li ha ammazzati. I corpi sono stati trovati a distanza di una ventina di metri uno dall’altro. Uno di loro è accanto al motorino. Ancora devono essere identificati. Uno di loro potrebbe essere un pregiudicato di Ponticelli. A quanto si apprende, il commerciante si era armato perché già in passato aveva subito rapine.

 

Andrea Del Regno

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest