Caos Juve-Napoli, l’Asl blocca gli azzurri. I bianconeri ci provano: “Noi in campo lo stesso”

La Lega non si pronuncia sul caso

È caos Covid per Juventus-Napoli, in programma domani sera. Le Asl Napoli 1 e 2 hanno bloccato la comitiva azzurra, in procinto di partire per Torino. Le aziende sanitarie hanno applicato il protocollo, a seguito della positività di due calciatori (Zielinski ed Elmas). La Juventus, dal canto suo, fa come nulla fosse, annunciando l’intenzione di scendere regolarmente in campo. La Lega, da par suo, finora tentenna, e non si pronuncia.  “Juventus Football Club – spiega una nota del club bianconero – comunica che la Prima Squadra scenderà in campo per la gara Juventus – Napoli domani alle 20.45, come previsto dal calendario della Lega di Serie A”. Anche l’Asl Napoli Nord dirama un comunicato ufficiale. “In merito alla vicenda della mancata partenza della squadra del Napoli – afferma l’azienda sanitaria – a seguito della comunicazione della positività ai tamponi per i calciatori Zielinsky ed Elmas, l’Asl Napoli 2 Nord – territorialmente competente per la residenza dei due atleti – comunica che sono state applicate le norme nazionali e regionali in merito alla gestione della pandemia. Sono state effettuate le indagini epidemiologiche, sono stati disposti i tamponi a familiari e contatti stretti, è stata comunicata la delega al Medico sociale del Calcio Napoli per la gestione dei casi sospetti tesserati Napoli S.S.C. L’ASL Napoli 2 Nord – come da procedura – ha poi comunicato alle altre Aziende Sanitarie, competenti per residenza, i nominativi dei contatti stretti dei calciatori positivi, al fine di mettere in atto la procedura di tracciamento e contenimento del contagio”.

La decisione congiunta delle due Asl è dovuta ad una considerazione: uno dei due azzurri positivi, Zielinski, risiede a Lago Patria, nel territorio della Napoli 2 Nord, che a sua volta ha notificato la sua positività alla Napoli 1, competente sulla maggior parte della rosa, che risiede invece nella città di Napoli. A quel punto si è prescritto l’isolamento fiduciario di 14 giorni per tutta la rosa, anche per i giocatori negativi al tampone.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest