Il sindaco di Benevento invita i cittadini delle aree colpite a mettersi in sicurezza. Scuole e università chiuse fino a sabato, in provincia isolato il paese di Castelpagano

NAPOLI – La Protezione civile prolunga fino alle 22 di domani l’allerta meteo e nel Sannio scatta l’allarme. Il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, chiude le scuole fino a sabato (l’università si accoda), e “consiglia ai cittadini delle aree già colpite e, in particolare, ai residenti di Ponte Valentino, Pantano, Ponticelli, Santa Clementina e via Cosimo Nuzzolo di mettersi in sicurezza allontanandosi dall’abitazione o salendo ai piani alti quando possibile”. Nel capoluogo sannita e in provincia piove incessantemente da alcune ore e il livello del fiume Calore, straripato venerdì allagando la zona bassa del capoluogo sannita, viene costantemente monitorato. Nelle zone alluvionate i volontari della protezione civile e i vigili del fuoco stanno avvisando la popolazione. I cittadini possono trovare sistemazione presso o centri di accoglienza allestiti dal Comune  e dalla Caritas diocesana nella Cittadella della Solidarietà a via San Pasquale e al Tennis club Tc Sannio di via Pascoli. Nella zona ovest di Benevento è stato istitutito il blocco della circolazione stradale. In provincia, è critica la situazione a Castelpagano, nella zona del Fortore, su cui si è abbattuta una bomba d’acqua. Tutte le contrade del paese sono rimaste isolate, ma al momento non si segnalano danni a persone.

 

ALLERTA METEO –  In Campania per la Protezione civile regionale permane massima allerta su tutta la regione fino alle 22 di domani per il rischio idrogeologico e idraulico dovuto a piogge e temporali. Prorogata la criticità arancione di ulteriori 24 ore.

(Foto Paolo Florio/Sei di Benevento se-Fb)

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest